top of page

Benevento "Il percorso delle Janare"

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/7

Durata: Intera Giornata

Lingua: Italiano, Inglese

Luogo: Benevento (BN)

La Città

Benevento è nota come la città delle "streghe", una credenza popolare che affonda le sue radici all'epoca longobarda e che nel corso del XIII secolo si diffuse in tutta Europa. La leggenda racconta che nei pressi del fiume Sabato, lungo la "ripa delle Janare", si svolgevano riti e stregonerie di ogni sorta e che le streghe di tutta Italia si davano convegno sotto il noce, nei boschi fitti delle colline beneventane. In un atmosfera di magia e di festa si preparava il famoso UNGENTO, un potente intruglio magico che serviva alle Janare per spiccare il volo .   Tutto questo ha ispirato la creazione del famoso liquore Strega,  prodotto ancora oggi in città  Forti suggestioni esoteriche si mescolano con la storia e  sopravvivono  con la  superstizione popolare, rendendo la zona ricca di fascino e mistero.

Luoghi, atmosfere e tradizioni

Racconti ricchi di misteri sul passato oscuro della nostra incantevole città iniziano dalla  Rocca dei Rettori , il castello medievale della città.

Cimeli di un passato importante , un panorama bellissimo su tutta la valle e sulla Dormiente del Sannio  storie delle sue presenze esoteriche ci accompagneranno nella visita delle numerose stanze.

 

 Al  Museo Arcos ci immergeremo in un atmosfera di grande mistero .Protagonista indiscussa è la dea egizia ISIDE, signora di  Benevento , venerata in un magnifico templio  eretto come ex voto  dall' imperatore Domiziano nel 88 d.C. Il percorso della mostra ricostruisce un viaggio ideale  che parte da un rito di  "iniziazione " al culto  per concludersi nell' area sacra vera e propria , dimora eterna della dea, considerata la prima strega  della città.

 

Una sosta obbligata è certamente la chiesa  e chiostro  di   Santa Sofia,   simboli della presenza longobarda, tanto nel Sannio quanto in tutta Italia. La chiesa e quella che fu l’abbazia annessa ,rappresentano una delle gemme più belle e importanti della Longobardia minor e, a pieno diritto, figurano dal  2011 nel patrimonio Unesco insieme agli altri sei siti dal Nord fino al Sud  “I Longobardi  in Italia, i luoghi del potere”.  

A piazza Papiniano,  troveremo  l’Obelisco neoegizio risalente alla fine del primo secolo, testimonianza più visibile del passato " egittizzante" di Benevento.

 

E siamo già nel pressi  dello splendido palazzo PaoloV per visitare  il MUSEO JANUA , un museo  interamente dedicato  delle Streghe . Sale allestite a tema che spaziano dalla ricostruzione del famoso Noce, al tema della medicina popolare , a quello dell’amore , del  cibo e delle memorie storiche , rese suggestive da  proiezioni  multimediali  oggetti , libri , fotografie  ci faranno toccare con mano quanto sia ancora forte il clima di magia in città ed in  provincia .  

. Una pausa rilassante preverà l'assaggio delle tisane alle erbe magiche e una degustazione gratuita del prodotti della tradizione dolciaria beneventana ma soprattutto  del famoso liquore STREGA .  

PAUSA PRANZO

Il pomeriggio sarà dedicato ai vicoletti  più caratteristici del centro storico in particolare del  Triggio: il quartiere medievale più popolare  e ricco di aneddoti   della città . Tantissimi racconti  ci accompagneranno nella nostra passeggiata   che prevede una sosta al Teatro Romano( ingresso  opzionale a pagamento  2 euro)   passando per il  cimitero del Murticielli, luogo di antiche sepolture di infanti mai nati ,   fino a giungere poi al  Ponte Leproso,  presunto sabba delle streghe , sul fiume Calore e adiacente alla chiesa di Santa Clementina, luogo di grande fascino e mistero  

N.B. Il tour avrà luogo solo se si forma un gruppo di minimo 8 persone

bottom of page